Clash Royale gioco di carte o di strategia?

Clash Royale è il nuovo capitolo della Supercell a cui stanno giocando già milioni di persone. Comparso sulla scena dei videogiochi solo da pochi mesi, Clash Royale conta già oltre 3 Milioni di download nel play store, forte sia di una notevole campagna di marketing che dell’eredità lasciata dal suo predecessore.

Il lancio del gioco è stato molto arguto da parte della casa produttrice. Clash Royale infatti è stato lanciato gradualmente. Inizialmente il gioco è stato reso scaricabile solo in alcuni paesi e solo per alcuni account. Questo ha aumentato la curiosità intorno al gioco grazie alla leva di marketing dell’attesa. Sono infatti nati siti internet a tema Clash Royale, prima ancora che il gioco uscisse negli store. Anche i siti di trucchi sono nati prima della sua comparsa. Clicca qui per vedere uno dei più conosciuti.

Il grande successo di Clash Royale comunque è probabilmente dovuto anche al fatto che da molti è ritenuto il seguito di Clash of Clans. Questa associazione è impropria poiché il gioco, pur ereditando molti personaggi di Clash of Clans, è del tutto diverso. Ed è proprio questa differenza che probabilmente lo rende incredibilmente coinvolgente.

Clash Royale gioco di carte

Clash Royale è obiettivamente un gioco di carte. Nonostante i personaggi del gioco siano quelli di Clash of Clans, in questo nuovo gioco, lo scopo non è costruire e distruggere villaggi, bensì giocare con le carte.

Molto simile a Magic, il gioco a cui molti da piccoli hanno giocato, in Clash Royale si ha a disposizione un mazzo di carte con dei personaggi. Il mazzo con cui possiamo giocare è composto da 8 carte e Clash Royaledobbiamo selezionarle per formare un mazzo in gradi di sconfiggere l’avversario, attingendo dalle carte disponibili. Queste ultime non sono scontate: le carte a nostra disposizione vengono acquisite durante il gioco, mano a mano che si va avanti. Dobbiamo però essere abili nel selezionare quelle giuste in grado di proteggere bene il nostro gioco e di attaccare l’avversario con successo.

Esistono molti siti in rete che raccolgono consigli e strategie di gioco per attaccare e difendere con successo.

Come si svolgono le fasi di gioco a Clash Royale?

Il gioco si svolge in un tempo di 3 minuti, eventualmente prolungato dal sistema stesso qualora dopo 3 minuti si sia in parità. Inizialmente siamo catapultati in un’arena dove sia noi che il nostro avversario abbiamo 3 torri da difendere: una torre centrale chiamata anche torre del re e due torri laterali. La torre del re è equipaggiata con un cannone mentre le torri laterali sono munite di arcieri.

Lo scopo del gioco è distruggere le torri avversarie: qualora si riesca a distruggere la torre del re, la partita viene automaticamente vinta, altrimenti vince chi distrugge più torri.

I personaggi incaricati di attaccare e di difendere vengono messi nell’arena mediante le carte. Mano a mano che le carte compaiono possiamo giocarle nei vari punti dell’arena e i personaggi si muoveranno in autonomia, ognuno secondo le proprie caratteristiche. Vi sono personaggi di terra e di aria.

L’abilità del giocatore, oltre nella selezione del mazzo con le carte giuste, sta nella parsimonia dell’Elisir. Le carte infatti non possono essere lanciate quando vogliamo, ma ogni carta ha un costo misurato in elisir L’elisir si ricarica lentamente durante il gioco e mano a mano che si ricarica entriamo in possesso della facoltà di lanciare una carta di valore pari o inferiore ella quantità di elisir che abbiamo.

E’ strategico usare nella maniera giusta l’elisir in modo da non farsi mai trovare senza: ciò renderebbe ad esempio impossibile difendersi in caso di attacco. Dall’altro lato, non ha senso nemmeno far crescere l’elisir aspettando senza lanciare carte, poiché più di tanto, l’elisir non può crescere.

Le fasi di gioco pertanto vedono l’alternarsi di fasi di attacco e di difesa da parte di entrambi i giocatori e il candidato a vincere è colui che riesce a giocare bene le sue carte in funziona del tempo necessario a ricaricare l’Elisir. Ma non è tutto! E’ importantissimo lavorare molto sul mazzo e crearsi un mazzo di carte che conosciamo minuziosamente, oltre che gettare un’occhio, durante la partita, alle truppe schierate dall’avversario, per farsi un’idea del suo mazzo ed agire di conseguenza.

 

Leave a Comment