Quando sono consigliati i sistemi di riscaldamento a pavimento

sistemi di riscaldamento a pavimento si basano sul ricorso a pannelli radianti e sono in grado di assicurare agli ambienti in cui sono installati un comfort più che gradevole. Essi sono costituiti da tubazioni al cui interno circola acqua che, dal basso verso l’alto, favorisce la diffusione del calore. Si tratta di soluzioni che possono integrarsi senza problemi con le caldaie a condensazione e con le pompe di calore, vale a dire sistemi a bassa temperatura di esercizio: tale combinazione offre un consistente risparmio dal punto di vista dei consumi di energia ma si rivela, al tempo stesso, molto efficiente sul piano del rendimento termico.

Quando usare il riscaldamento a pavimento

Chi volesse provvedere all’installazione di un sistema di riscaldamento a pavimento può consultare il sito idraulicoroma.com e richiedere un servizio di assistenza specializzata, in modo da poter beneficiare delle prestazioni di professioni del settore, in grado di occuparsi anche della progettazione, della manutenzione e delle eventuali riparazioni che si dovessero rendere necessarie. Non è vero, come si era portati a ritenere fino a qualche tempo fa, che un sistema di riscaldamento del genere è indicato unicamente per alcuni tipi di pavimentazione: oggi, infatti, le abitazioni sono caratterizzate da materiali moderni che non riducono il rendimento termico.

Ma quali sono i vantaggi che derivano dalla scelta del riscaldamento a pavimento? Prima di tutto, la possibilità di usufruire di una distribuzione omogenea del calore in tutta la casa. Ecco perché questa soluzione è raccomandata a tutti coloro che hanno l’abitudine di camminare scalzi, ma anche a chi ha bambini piccoli in casa che gattonano o stanno iniziando a farlo. Stando a contatto con il pavimento, dunque, non si deve sopportare la sgradevole sensazione di freddo tipica dei mesi invernali.

Perché scegliere il riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento, inoltre, è perfetto anche per il bagno o la cucina, cioè ambienti in cui è presente il vapore, ed è molto silenzioso: lo si può installare anche in condominio senza che si corra il rischio di infastidire gli altri vicini, dal momento che può rimanere attivo tutto il giorno. La facilità di installazione è un altro elemento che merita di essere preso in considerazione, così come la manutenzione ridotta che è necessario effettuare. Il risparmio rispetto ad altri sistemi di riscaldamento è considerevole, e in più questa opzione garantisce la massima libertà dal punto di vista delle scelte di arredamento: non essendoci termosifoni, nelle stanze si recupera spazio. Volendo, il riscaldamento a pavimento si integra con i sistemi che si basano sulle energie rinnovabili, sia che si tratti di pannelli solari termici, sia che si tratti di caldaie a biomassa.

Detto ciò, vale la pena di conoscere anche i (pochi) svantaggi connessi a questa scelta: per esempio il fatto che non possano essere posati tappeti per terra, a meno di non prestare attenzione alla riduzione del calore diffuso. L’altro potenziale difetto è quello relativo ai lavori che è necessario “sopportare” per l’installazione di questo sistema: ma si tratta di un sacrificio che merita di essere compiuto.

Leave a Comment