Come ottenere l’attestato di prestazione energetica

Parliamo oggi di come si può ottenere l’attestato di prestazione energetica. La conoscenza è un asset fondamentale se non si vogliono commettere errori nella vita. Questo stesso principio si applica anche all’obbligo che si ha di possedere una certificazione energetica di un proprio immobile. A maggior ragione se si è in procinto di affittare o di vendere il suddetto immobile, che sia di natura commerciale o che sia di natura residenziale.

Bisogna sapere che cos’è una classe energetica e quali sono le loro differenze, ad esempio cosa significa disporre di una casa di classe energetica G? Quali sono invece i vantaggi se si possiede una abitazione di classe energetica A? Dal giugno 2015 sono cambiate le normative APE (attestato di prestazione energetica) e le classi energetiche sono passate da 7 a 10. In più è stato introdotto uno schema di annuncio di vendite e di locazione che contiene informazioni uniformi sulla qualità energetica dei suddetti edifici. Inoltre la nuova legge regolamenta anche gli annunci di vendita e di affitto di immobili, che dovranno avere le corrette indicazioni di classe energetica. Altrimenti sono previste delle sanzioni amministrative in caso vengano violati gli obblighi di dotazione dell’attestato di prestazione energetica.

 

A chi ci dobbiamo rivolgere per avere il nostro immobile certificato regolarmente? Per queste situazioni esiste un professionista specifico, chiamato certificatore energetico. Questi deve possedere dei determinati requisiti per poter verificare e successivamente certificare la classe energetica del vostro immobile. Un certificatore energetico che opera in una determinata regione non è detto che possa operare anche in un’altra senza problemi. Inoltre è obbligatorio fare almeno un sopralluogo per poi poter emettere un certificato di prestazione energetica. Bisogna valutare con attenzione l’offerta proposta, senza basarsi unicamente sul prezzo. Infatti se si possiede un immobile su più livelli, oppure un immobile dotato di un impianto fotovoltaico o di pannelli solari, chiaramente il costo del certificato energetico sarà diverso da quello di un monolocale, sarà sicuramente più alto viste le differenze di dimensioni e la differenza di complessità che ne deriva (oltre che dalla complessità data ad esempio dagli impianti fotovoltaici). La stessa cosa vale per il certificato APE di un edificio magari industriale di grandi dimensioni rispetto a quello di un negozio di piccole dimensioni. Accedendo al sito acemilano-certificazione energetica troverete molte informazioni utili a riguardo, compresa tutta la documentazione che deve essere preparata prima di un sopralluogo, che secondo la legislazione corrente è obbligatorio.

Leave a Comment