Roma: un morto in Via Kobler per scontro auto pulmino

La scorsa notte, in zona Giuliano Dalmata – Cecchignola, un incidente si è rivelato fatale per un uomo di 38 anni. La vittima, Alex Trevisonno, è morta seguito dello scontro tra la Fiat Panda che stava guidando e un pulmino privato. Quest’ultimo era di proprietà di una compagnia di trasporti privata ed era stato impiegato qualche ora prima della disgrazia per trasportare a Trigoria alcuni giovani della As Roma che avevano fatto da raccattapalle all’Olimpico, nella gara tra la Fiorentina e i giallorossi.

Nel dettaglio, l’incidente stradale ha avuto luogo poco dopo la mezzanotte dell’8 febbraio, all’altezza dell’incrocio in via della Cecchignola, in via Giovanni Kobler.  Alex Trevisonno, nato a Londra ma da tempo residente a Roma, è con tutta probabilità morto sul colpo, avendo riportato gravi traumi nell’impatto con l’altro veicolo. È stata un’impresa ardua anche estrarre il 38enne dalle lamiere della sua utilitaria. Si è reso necessario persino l’intervento di due squadre dei vigili del fuoco del Comando provinciale della Capitale. Anche il conducente del pulmino ha riportato gravi ferite, ragion per cui è stato trasportato dall’ambulanza, in codice rosso, all’ospedale Sant’Eugenio.

Restano ancora da accertare le precise dinamiche dell’incidente stradale, a proposito delle quali si stanno svolgendo degli accertamenti condotti dagli agenti dell’XI Gruppo Marconi della Polizia Locale di Roma Capitale. Innanzitutto è stata disposta l’autopsia sulla salma di Trevisonno, e i risultati sono già a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di stanza al Policlinico Tor Vergata.

Il violento impatto ha avuto come conseguenza la chiusura di via della Cecchignola in corrispondenza del tratto in cui è avvenuto l’incidente, in maniera tale da permettere ai soccorsi di arrivare e di procedere rilievi dei vigili urbani e alla rimozione dei mezzi incidentati. Già dopo le 3 la via è stata riaperta, ma si sono comunque riscontrati forti ritardi e deviazioni per i bus notturni delle linee 218 e 721.

Dopo i rilievi dei caschi bianchi, Stefano Giannini, Segretario della Polizia Locale di Roma, ha commentato: “Siamo stati informati che i colleghi hanno dovuto provvedere alla pulizia della strada grazie agli strumenti messi a disposizione dall’Anas della casa cantoniera sul GRA in quanto Ama non è intervenuta. A distanza di mesi il comando del corpo non è riuscito ancora a trovare una soluzione a questi problemi? Se dovessimo lasciare chiuse le strade in attesa che qualcuno le pulisca o ci presti il materiale per farlo allora a Roma non si camminerebbe più”.

Leave a Comment